<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d16734928\x26blogName\x3dSid05+weblog\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dSILVER\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://sid05.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://sid05.blogspot.com/\x26vt\x3d2587781031737933902', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Explorer, di male in peggio 06/10/06

Rieccomi con un post dedicato alla "demenza" di Explorer.

Come avrete letto in rete e sperimentato sulla vostra pelle, da giugno explorer ha abilitato una "nuova" caratteristica (in realtà possiamo chiaramente definirlo bug): tutti i siti realizzati con Flash (o altri sistemi che prevedono active x) possono definirsi "guasti"; vale a dire che attorno al file importato nell' html compare una cornice ed un tag alt che ci invita ad ATTIVARE IL CONTROLLO; in pratica fin tanto che non si clicca sul file, il filmato flash (controllo active x) non parte: nessun problema (o minore problema) se si tratta di banner o piccole applicazioni, ma se il sito è stato realizzato interamente in flash, allora si è un grosso problema...

Dovremmo chiarire a tutti i committenti che dovranno "aggiornare" (pagandoci) i loro siti, e questo perchè il caro Explorer ha deciso di regalarci questa novità, e il motivo qual' è???

Semplice...

Il diritto di copyright sul software:
"Il cambiamento è dovuto ai contestati brevetti sul software: Microsoft è infatti coinvolta in una lite legale con la statunitense Eolas Technologies e la University of California a proposito del funzionamento di Internet Explorer con i controlli ActiveX, che secondo Eolas viola il suo brevetto USA numero 5838906.La causa ha finora visto dare ragione a Eolas, assegnandole un risarcimento di 521 milioni di dollari. Microsoft ha fatto ricorso in appello, ma la causa sta andando male (l'Ufficio Brevetti USA ha confermato la validità del brevetto di Eolas), per cui Internet Explorer va cambiato. Come previsto, i brevetti software fanno più danni alle grandi aziende che li hanno tanto voluti di quanti ne facciano al sofware libero." (fonte http://www.attivissimo.net)

Se da un lato la cosa mi rende felice, dall' altro è chiaro che di problema si tratta...

Per ora ringrazio Microsoft sperando che l' utenza decida di muoversi verso altri (e più seri) browser...
[Sid]
del.icio.us Digg technorati Design Float http://www.wikio.it oknotizie | Permalink | |

Ultimi commenti