<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d16734928\x26blogName\x3dSid05+weblog\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dSILVER\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://sid05.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://sid05.blogspot.com/\x26vt\x3d2587781031737933902', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Web 2 secondo me... 12/10/06

Ma tecnicamente, in cosa consiste il web2?

Non ci crederete ma oggi mi hanno fatto questa domanda, e non sapevo cosa rispondere; mi sono arrampicato un po sugli specchi - si tratta di web semantico... ehhh mmm..., legato al social network ehh mmm...- ma poi non ho resistito:

il web2 non esiste: tecnicamente funziona tutto come prima e non c' è nessuna nuova tecnologia (almeno quelle che si usano ci sono da prima e l' unica davvero nuova e Ajax), è un termine astratto che non è spiegabile.
O forse si:

Prendiamo ad esempio il social network e proseguiamo in stile :

"La versione internet delle reti sociali è una delle forme più evolute di comunicazione in rete, ed è anche un tentativo di violare la "regola dei 150". La rete delle relazioni sociali che ciascuno di noi tesse ogni giorno, in maniera più o meno casuale, nei vari ambiti della nostra vita, si può così "materializzare", organizzare in una "mappa" consultabile, e arricchire di nuovi contatti."
[tratto da wikipedia]

Con questa citazione non solo offro una piccola descrizione del tema ma "aggrego contenuti pubblici" , anche questo è web2.

Scusate se insisto, anche qui niente di nuovo (a meno che wikipedia lo sia), si tratta di link a risorse esterne, ovvero ipertesti...

Per capire dunque di cosa si tratta (impresa ardua) poniamoci diversamente rispetto al termine:
Web2 non è una sigla, un acronimo o definizione, in pratica è un contenitore; al suo interno trovano spazio operazioni concrete.
I social network appunto: del.icio.us, flickr, lastfm, assai diversi tra loro ma indicativi delle possibilità offerte (e soprattutto accessibili ad ogni livello di utenza, ma di questo dovremo riparlarne)
I blog: qui non mi soffermo e nessuna citazione.
Wiki: wikipedia come vertice, in realtà un sistema assai diffuso di condivisione e di scrittura comunitaria
I feed e relativi aggregatori: la possibilità di accedere ai contenuti dei siti (in prevalenza blog o agenzie stampa ma non solo) anche senza browser, ricevere solo i contenuti delle notizie e solo certe notizie e condividere tutto senza difficoltà.
SEO: il termine (acronimo di search engine optimization) più pertinente col tema di questo post; è qui dentro, nella sempre più vasta comunità di operatori della rete: webmaster, programmatori, giornalisti, desiner o geek possono facilmente "arrampicarsi" ai vertici delle ricerche generando traffico (affiliazioni uber alles). Quello che fino a ieri era compito di guru del settore, ingegneri dell' informazione-informatica, adesso è più accessibile (naturalmente la preparazione resta ancora importante come lo studio) e con un pò di tempo (direi parecchio) e passione si può arrivare dove osane le acquile... è in quest' ambito che si nascondono (nemmeno troppo) le prospettive di sviluppo del Web2 (basta con sta parola Google piange) con tutti i rischi di imbarbarimento (vi sarà capitato di aprire pagine dove i contenuti erano ingarbugliati tra adsense, tradedoubler, zanox, clckpoint etc) e di progressivo disfacimento.

Cercando di terminare (considerate questo post come un' introduzione) vorrei subito chiarire che riguardo i termini usati wiki, blog, social network, feed, SEO e molto altro l' analisi sommaria che ho fatto non ha titolo di chiarimento, del resto la domanda iniziale era chiara:
cos' è il web2?

Francamente avrei molte cattiverie da dire, tipo che sa molto di "vediamo di guadagnarci due lire" oppure "dai parliamone ancora, che fa contenuti" (a questo proposito fate questa ricerca e meravigliatevi), prima o poi mi sfogherò ma nel frattempo aspetto e non rinuncio al buono che questa nuova ondata ci offre, sperando che a cavalcarla non siano i soliti simpaticoni (in Italia nessuno comunque se ne accoege seriamente)
[Sid]
del.icio.us Digg technorati Design Float http://www.wikio.it oknotizie | Permalink | |

Ultimi commenti