<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d16734928\x26blogName\x3dSid05+weblog\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dSILVER\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://sid05.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://sid05.blogspot.com/\x26vt\x3d2587781031737933902', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

La casa di Steve Jobs 02/06/07

la casa di Steve Jobs - google map

La nuova funzione Street View di Google Map è veramente un gioiello: talmente ben pensata che in realtà potrebbe rappresentare un bel problema.

Questa a fianco, ad esempio, è la casa di Steve Jobs a Palo Alto... beh, oggettivamente la privacy un tantino ne risente anche se, ipoteticamente, parecchie applicazioni comunemente note come 2.0 presentano altrettanti rischi...

» continua

Se vogliamo dirla tutta, la soglia di rischio che ogni utente del Web 2.0 (includendo nella categoria chi utilizza i servizi tipici del web condiviso) corre è assai maggiore rispetto al passato e tende ad aumentare: il numero di account da gestire aumenterebbe da solo il rischio, se poi sommiamo che spesso le piattaforme interagiscono tra di loro (e quindi i dati sensibili sono vulnerabili, teoricamente, su più fronti) , dobbiamo confessare che i limiti ci sono.

Chiaro che la segnalazione/critica relativa a Google StreetView è assai più evidente, però io vorrei spostare leggermente il discorso, ma nemmeno troppo: gran parte del Web che viviamo si basa su regole non scritte ma rispettate... almeno nella sostanza (e questa non è una novità).

Il ragionamento si riallaccia tranquillamente al famoso Codice Etico di Condotta dei Blogger e credo possano valere le stesse risposte; questo non vuol dire che non se ne debba parlare, anzi... d' ora in poi potremmo dire: sorridi, sei su Google Map.

link | Downloadblog - Google StreetView | Apple 2.0

Etichette: , , ,

[Sid]
del.icio.us Digg technorati Design Float http://www.wikio.it oknotizie | Permalink | |

Ultimi commenti