<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d16734928\x26blogName\x3dSid05+weblog\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dSILVER\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://sid05.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://sid05.blogspot.com/\x26vt\x3d2587781031737933902', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Blog: domani smetto 17/11/06

Ho scritto ieri del perché ho aperto un blog e gia mi pento. Si perché principalmente l’ ho fatto per essere letto. E che c’ è di strano, direte voi, tutti scrivono perché qualcuno lo legga, è naturale. Ma qui ci sono in ballo troppe variabili (in)controllabili.

La maggior parte dei blogger online in Italia è composta da webmaster di ogni ordine e grado, consapevoli di esserlo e spesso desiderosi di traguardi immediati. Anche qui niente di male, il successo, l’ ambizione in genere non è sempre e solo negativa e gli strumenti che offre la rete, se si dispone di buone basi e voglia di imparare, sono alla portata di tutti (diciamo molti).
In questo caso (che dovrebbe essere particolare) lo scrivere per qualcosa/qualcuno parte da alcuni presupposti sbagliati; conoscere il mezzo non necessariamente implica il saperlo usare: il pilota guida la macchina, magari conosce anche come è fatto il motore, ma se il motore si rompe le mani ce le mette il meccanico, che sicuramente saprà guidare, ma guida il pilota, e così via all’ infinito.

Poniamo il caso dello IAB Forum di Milano: tutti ne avrete letto qualcosa, vostro malgrado o magari perché realmente interessati; ma da quante fonti? Quante di queste fonti erano superficiali, e quante realmente dettagliate e pertinenti?L’ argomento era li, sul piatto caldo che offre la banda larga: centinaia di blog che per dieci giorni rimbalzavano l’ un l’ altro lo stesso comunicato (con piccolissime differenze, quasi impercettibili).

Davvero vogliamo dominare noi la rete? Parlarci (si perché apriamo i blog e navighiamo quasi esclusivamente tra di noi) addosso, presentarci trenta volte lo stesso prodotto, o plug-in o tool..?Prendetela come lo sfogo di un pentito, credo sia meglio continuare a fare il nostro lavoro, fare il blog, ma farlo per qualcun’ altro…

Domani è sabato, domani smetto…
[Sid]
del.icio.us Digg technorati Design Float http://www.wikio.it oknotizie | Permalink | |

Ultimi commenti