<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d16734928\x26blogName\x3dSid05+weblog\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dSILVER\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://sid05.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://sid05.blogspot.com/\x26vt\x3d2587781031737933902', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Gli pseudoblog: web2 per forza 18/11/06

Sono un moralista (e se volete anche incoerente, visto quello che ho scritto ieri) ma qualcuno dovrà pur esserlo...

Un ennesima dimostrazione di quello che penso riguardo i blog per forza, mi viene offerta dallo pseudoblog di Bonduelle: siamo di fronte al rischio più grave che corre la rete nel complesso, il rischio che sempre più spesso allontana gli utenti(e le aziende): la credibilità.

Tra qualche mese Bonduelle non concluderà di aver fatto un clamoroso errore ma penserà che "questa cosa dei blog non funziona".

Bingo!
La citazione è tratta dal post di Paolo Valdemarin (dal quale prendo spunto) e riassume in pieno il concetto. L' azienda non si porrà il problema a monte (il blog fasullo), ma semplificherà il ragionamento e trarrà conclusioni, dal suo punto di vista ovvie... consideriamo inoltre che questo è il momento topico (catartico se volete) della rete in Italia, il periodo di massimo impulso, una sorta di età dell' oro2 (senza l' oro ahime); ecco allora che gli scenari potrebbero riportarci dove eravamo appena ieri, nel limbo di una rete fatta di "esperti" e sempre meno di utenti, senza una vera espansione di internet a livello culturale e con evidenti e dolorose ripercussioni per chi come me ne ha fatto una professione.

Certo che la tentazione di mandare una mail all' azienda è forte, ma potrebbe apparire come una sorta di offerta di prestazione occasionale... mi limito ad un commento alla sora Cecilia

[Sid]
del.icio.us Digg technorati Design Float http://www.wikio.it oknotizie | Permalink | |

Ultimi commenti