<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d16734928\x26blogName\x3dSid05+weblog\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dSILVER\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://sid05.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://sid05.blogspot.com/\x26vt\x3d2587781031737933902', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Login o scocciatura? 08/04/07

Tra un pranzo e una cena, ho avuto l' occasione di riflettere su un' aspetto del web (detto) 2.0, apparentemente poco visibile: le procedure di login. In realtà lo spunto mi è venuto leggendo questo bel post di Alberto Dottavi che identifica nel login il punto di contatto cruciale tra un sito e i suoi lettori e che paragona alcuni servizi 2.0 con i gruppi editoriali italiani:

da questa rapida carrellata salta subito agli occhi che, in media, agli editori italiani i lettori sembrano dare "fastidio"

» continua

Ha ragione da vendere: mi limito a segnalarvi quelle che secondo me sono le pagine di registrazione più vicine allo stato dell' arte (vedi le più semplici ed intuitive) iniziando dalla migliore in assoluto.

Ancora a parlare di tumblr, che ha una pagina di login fedele alla filosofia di base del progetto, semplice e immediata (e con i campi di testo giganteschi - una meraviglia): 3 soli passaggi, email, password e il "prefisso" (che fungerà da indirizzo di terzo livello).

Anche la registrazione a Lastfm prevede tre campi da compilare: username, email e password.

Digg e del.icio.us portano a 4 i passaggi da effettuare: user, password e email per tutti e due con il primo a richiedere la data di nascita mentre per il secondo si richiede il nome completo.

Nota positiva per OK notizie: username, password ed email.

Se volete divertirvi date un occhiata alla registrazione del gruppo Repubblica/l' Espresso: io ho contato 16 passaggi divisi in due pagine ma sono sicuro che, con un pò di pazienza, riuscirete a trovare qualcosa che supera anche questo...

Etichette: , ,

[Sid]
del.icio.us Digg technorati Design Float http://www.wikio.it oknotizie | Permalink | |

Ultimi commenti