<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d16734928\x26blogName\x3dSid05+weblog\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dSILVER\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://sid05.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://sid05.blogspot.com/\x26vt\x3d2587781031737933902', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

In Rainbows, il chiaro-scuro allo stato dell' arte 11/10/07

Avevo segnalato con molta leggerezza l' uscita di In Rainbows dei Radiohead; come ormai saprete è possibile scaricare la versione digitale decidendo da soli il prezzo dell' acquisto (per la cronaca ho pagato un pound e 45 penny). La scelta ha fatto (e sta facendo) discutere molto ed ora "che ho l' album in mano" mi permetto di aggiungere alcune considerazioni...

» continua

Beh, album in mano, per la verità in mano abbiamo poco:

Perdonate la facile ironia, non era mia intenzione ma un tema strettamente legato alle "forme" ed alle scelte dell' operazione In Rainbows, mi sembra emerga chiaro.

Forzando un pò sembrerebbe che l' equazione sia paghi molto di più del normale e prendi anche l' inutile oppure paghi pochissimo e prendi il minimo che possiamo darti.

Come spieghereste altrimenti la scelta di pubblicare (dal 3 dicembre) un cofanetto superdeluxe, contenete anche la versione in (doppio) vinile, cd, cd con bonus-track, foto e libretto alla cifra di 40 sterline, e una versione MP3 a 160kb quasi gratis?

Kurai si chiede se 160kb sembrano pochi ed io rispondo che onestamente si, soprattutto perchè la scelta ed i costi di convertire al top (vedi 256kb) non sembrava così strana. Lontano da me filosofeggiare sulla qualità del digitale rispetto all' analogico (come se ProTools non fosse lo standard di fatto del 99% di quello che ascoltiamo) ancor meno la differenza tra 160 e 256kb, ma perchè non convertire alla massima qualità..? non lo capisco (o meglio, lo capisco e non mi piace).

Del disco parlerò in futuro (magari in altra sede), mi limito a dire che mi piace; sono i Radiohead oggi e da questo punto di vista niente da dire (Jigsaw Falling Into Place è una meraviglia così come Nude).

Il mio giudizio complessivo sull' operazione resta positivo, l' apertura dimostrata vale tantissimo così come l' averlo fatto per primi (e avere una specie di blog)... anche se non mancano le perplessità, ma forse è lo scotto che pagano i pionieri.

E poi il chiaro scuro è il loro marchio di fabbrica...

Etichette: , , , ,

[Sid]
del.icio.us Digg technorati Design Float http://www.wikio.it oknotizie | Permalink | |

Ultimi commenti