<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d16734928\x26blogName\x3dSid05+weblog\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dSILVER\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://sid05.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://sid05.blogspot.com/\x26vt\x3d2587781031737933902', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Open Social: Google vs Facebook 02/11/07

Descritto da più parti come il killer di Facebook, è disponibile da oggi Open Social, il vero ingresso di Google nel social network. Si tratta di una serie di API dedicate al mondo delle reti sociali con il grosso vantaggio di sfruttare una "libreria" scritta interamente in Javascript; in questo modo sarà possibile programmare applicazioni utilizzando standard HTML e JavaScript e realizzare una serie praticamente infinita di mashup...

» continua

Sostanzialmente le differenze rispetto a Facebook nella creazione e nella condivisione di applicazioni sono due:

  1. Ho accennato al fatto di lavorare sfruttando standard HTML e Javascript; Facebook utilizza i suoi linguaggi di marcatura FBML (Facebook Markup Language) e FQL (Facebook Query Language) e questi linguaggi permettono alle varie applicazioni scritte da terze parti di funzionare... solo su Facebook.
  2. Open Social renderà possibile realizzare applicazioni per più piattaforme sfruttando appunto gli standard di cui sopra. Il contenitore delle applicazioni non sarà uno soltanto (Facebook) ma una serie sempre più numerosa di social network e servizi.

Al progetto hanno aderito da subito numerose compagnie che operano nel settore: Orkut (ovviamente), LinkedIN, Ning, Friendster e poi SixApart e MySpace. Gli ultimi due ingressi nella lista dei supporter hanno scatenato una serie di reazioni tutte da leggere e che in pratica invitano a gran voce Facebook ad entrare nella comunità di Open Social. Ma uno dei pareri a mio avviso più interessanti è quello di Dave Winer:

Gli standard escogitati dalle tech company per minare altre tech company di solito non funzionano. In questo caso Google sta provando a minare Facebook. Ed io non penso che funzionerà...

Lapidario ma chiarissimo. Per quanto mi riguarda non ho al momento il tempo necessario ad un test vero e proprio quindi mi limiterò ad un' occhiata generica... mi dovessi perdere qualcosa avvertitemi ;)

Etichette: , , , ,

[Sid]
del.icio.us Digg technorati Design Float http://www.wikio.it oknotizie | Permalink | |

Ultimi commenti