<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d16734928\x26blogName\x3dSid05+weblog\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dSILVER\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://sid05.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://sid05.blogspot.com/\x26vt\x3d2587781031737933902', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Sono connesso, non deficente 24/05/07

Ha ragione Stefano, il nuovo sito del Ministero delle Comunicazioni dedicato ai ragazzi, giovanilisticamente chiamato tiseiconnesso, lascia lo sconforto nel cuore: messaggi distorti e "terroristici", la rete come covo di maniaci pedofili nascosti in ogni anfratto... un unico filo conduttore che ha il solo scopo di intimorire e fornire tre quattro notizie banali (grazie, ora so che è meglio navigare con un buon antivirus).

Non voglio negare che i temi affrontati non siano reali, anzi, ma se seguiamo quella strada la vita di un adolescente assomiglierà sempre di più ad un incubo: prima di andare a scuola dovremo informarlo dei rischi che corre, di stare attento alle maestre e ai bidelli. Se va a catechismo ci sarà bisogno di essere espliciti, occhio ai preti e ai sagrestani...

» continua

Peccato, principalmente perchè è inutile. Dai, nessuno sotto in 20 anni troverà interessanti quelle pagine... del resto è anche un bene, leggetevi queste citazioni prese casualmente (ce ne sono in abbondanza):

Ho seguito il consiglio di Simo e ne ho parlato con i suoi, so che non mi fanno il terzo grado. Così ho scoperto che quello che avevo letto su Internet non riguardava il mio caso, si trattava di 1 situazione molto + grave! Non vi dico come stavo troppo meglio. E insieme a Simo e ai suoi abbiamo trovato 1 soluzione!
Alla fine sn riuscito a dimostrare che quel ritornello era partito da una mia idea e tt si è risolto per il meglio. Ora però sto + attento a scaricare pezzi da internet perché so cosa si prova ad essere derubati della propria creatività.
Foto e video scaricati e condivisi sono un bel modo di comunicare e di trasmettere emozioni tramite immagini. Ma non tutti gli utenti Internet sono animati da buone intenzioni, e anche una semplice operazione come caricare una foto online può crearti problemi.

Si spara un pò a casaccio facendo del luogo comune l' unico vero tema: dalla prima delirante esperienza con una malattia (leggetevela) al plagio musicale subito da un ipotetico giovane musicista passando per il rischio che porta caricare una foto online.

La sezione video continua su quella strada rincarando la dose... caro Stefano hai ragione, Terrorismo Psicologico è la parola giusta!!! Meno male che non se lo filerà nessuno...

Etichette: , ,

[Sid]
del.icio.us Digg technorati Design Float http://www.wikio.it oknotizie | Permalink | |

Ultimi commenti